freccia giù promo ecobonus

Sai che per detrarre tranquillo non ti basta inviare la comunicazione Enea?...

Ecobonus 2019

Ti affianchiamo gli esperti tecnici e fiscali indispensabili per una detrazione sicura, senza farti correre da uno studio all'altro

freccia su promo ecobonus
freccia giù sin promo ecobonus

Da dove partire per avere l'Ecobonus?

Ottenere Ecobonus

Le detrazioni fiscali ENEA possono dare un grande aiuto al tuo portafoglio, ma occorre che tu faccia molta attenzione a come ti muovi.

Informarsi bene sul bonus risparmio energetico è il miglior inizio

Non capita tutti i giorni di investire grosse somme per la ristrutturazione e riqualificazione energetica della casa, soprattutto in un periodo economico difficile come questo.

Ma l’errore è dietro l’angolo e, se cerchi di fare tutto da solo e non hai le competenze giuste, rischi di:

  1. RICEVERE PESANTI SANZIONI per ogni passo falso commesso
  2. PERDERE GLI INCENTIVI per il risparmio energetico

Quindi spero che, prima di decidere se effettuare i lavori di riqualificazione energetica, ti sia informato su come funziona questa detrazione d’imposta, giusto?

Probabilmente hai compiuto una o più di queste azioni:

  • Hai cercato notizie sui siti di settore e sui portali (o le guide) dell’Agenzia delle Entrate e dell’ENEA
  • Hai sentito il parere fiscale del tuo CAF o del tuo commercialista
  • Hai chiesto lumi sugli aspetti tecnici a un geometra, architetto o ingegnere
  • Sei andato alla ricerca di conferme su servizi e prodotti detraibili presso fornitori e artigiani
  • Ti sei rivolto ad amici o parenti che hanno già effettuato interventi di efficientamento e richiesto le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico

Se non hai fatto nulla di tutto questo, cominciamo male…


MA SE NON TI RIVOLGI A CHI CONOSCE A FONDO LE AGEVOLAZIONI EFFICIENZA ENERGETICA OTTIENI L'EFFETTO CONTRARIO

Purtroppo, se non hai chiesto alle persone giuste, è matematico che tu abbia una grossa confusione in testa e ti senta addirittura meno convinto ad eseguire queste importanti opere...

Non posso darti torto, la materia è davvero vasta e complessa. Ma non devi scoraggiarti!

Non sempre si ha la fortuna di trovare subito i professionisti giusti e capita di “scontrarsi” con figure che:

  • Non sono preparate sui diversi aspetti che caratterizzano la materia
  • Si perdono in spiegazioni troppo tecniche o, al contrario, non si sbilanciano più di tanto
  • Sorvolano o minimizzano sui lati più complessi dell’agevolazione
  • Non scambiano le loro conoscenze con gli altri professionisti che seguono i loro clienti

E chi ne paga le conseguenze sono i contribuenti come te, che vorrebbero sapere come funziona l'Ecobonus per non sbagliare e detrarre dormendo sonni tranquilli.

Pensi di poterti fidare a lasciare nelle loro mani le migliaia di euro che hai con fatica investito sulla tua casa?...

La buona notizia è che oggi sei capitato sul nostro sito!

Prosegui nella lettura e ti accorgerai che tutti i problemi che ti ho appena elencato potrebbero restare solo un brutto incubo e la detrazione fiscale diventare un sogno che si realizza.

La parola ai nostri clienti

Recensione Cavaglia

Mi avvalgo della consulenza di Biz Consulting ormai dal 2011 quando, in un quadro normativo abbastanza complicato e con l'esigenza di ristrutturare la mia abitazione, avevo paura di perdere qualche beneficio fiscale o incorrere in sanzione per interpretazioni errate delle disposizioni di legge.
Devo dire che fin da subito parlando con il dott. Fabio Fusano ho avuto la sensazione di avere di fronte una persona molto preparata, seria ed organizzata nello svolgere la propria professione che si avvale di un team di persone altrettanto preparate.
A distanza di anni non posso che confermare che le mie impressioni sono poi state confermate dai fatti: estrema chiarezza, velocità nelle risposte e nell'esecuzione delle pratiche, consigli e suggerimenti come se si parlasse con un amico.
Negli anni a seguire mi sono rivolto poi più volte a Biz Consulting anche solo per un parere e ho sempre trovato la massima disponibilità.
Non posso che consigliare la loro consulenza a coloro che vogliono usufruire delle opportunità offerte della normativa fiscale senza doversi perdere in pratiche o interpretazioni della normativa o anche solo per verificarne la fattibilità.
Buon lavoro a tutto lo staff Biz Consulting e a presto!

- Gianluigi CAVAGLIÀ -

Recensione De Robilant

Fabio Fusano e Studio Biz Consulting sono l'Italia come dovrebbe essere.
Mi sono imbattuto nel loro blog mentre, come tanti contribuenti, cercavo di districarmi nel dedalo normativo del bonus risparmio energetico.
È bastata una mail per scoprire un professionista di prim'ordine, oltre che una persona cordiale e disponibile.
La mia compagna ed io siamo soddisfattissimi del servizio che lo Studio ci ha reso, sia in termini di qualità, che di costo.
Mai pensare ad un incentivo senza consultare il sito web che Fabio cura con tanta passione insieme ai suoi collaboratori.

- Arturo DE ROBILANT -

Come richiedere l'Ecobonus senza sbagliare?

Ottenere Ecobonus

Semplice, possiamo occuparcene noi per te...
E il costo della pratica Ecobonus è detraibile!

Dal 2007 abbiamo gestito oltre 1.900 pratiche di Detrazione 50%-65%, facendo recuperare ai nostri Clienti un totale di circa 11 milioni di euro.

Ogni anno il 5%-10% dei nostri Clienti ha subito controlli da parte del Fisco e nessuno di loro ha mai ricevuto una sanzione né una revoca della detrazione.

Quindi non devi preoccuparti delle difficoltà della burocrazia, perché il nostro è un servizio a prova di ispezioni tecniche e fiscali.

Ora ti spiego in 6 semplici punti in cosa consiste l'Ecobonus 2019 e come possiamo aiutarti a ottenerlo senza errori.

Ecobonus: riqualificare casa a meno di metà prezzo

Ecobonus 50%-65%
1- Cos'è l'Ecobonus?
Ecobonus: cosa vuol dire

L’agevolazione consiste in una detrazione fiscale variabile tra il 50% e l'85% delle spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

Per essere incentivati i lavori per risparmio energetico devono essere eseguiti entro:

  • il 31 dicembre 2019 sulle singole unità immobiliari
  • il 31 dicembre 2021 sulle parti comuni condominiali

Le opere devono riguardare immobili esistenti di qualunque categoria catastale (anche rurali), sia di tipo residenziale che strumentale. Sono esclusi gli immobili merce.

La detrazione si applica sull’imponibile IRPEF /IRES ed è ripartita su 10 anni fiscali.

2- Chi ha diritto all'Ecobonus?
Ecobonus: a chi spetta

L' Ecobonus 2019 spetta:

  1. alle persone fisiche (compresi gli esercenti arti e professioni)
  2. ai soggetti titolari di reddito d’impresa (lavoratori autonomi, società di persone e di capitali)
  3. alle associazioni di professionisti
  4. agli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale
  5. ai cosiddetti "incapienti", che possono cedere la titolarità dell'Ecobonus a banche, intermediari finanziariai o ai fornitori che hanno eseguito gli interventi detraibili da loro commissionati

I suddetti contribuenti possono essere residenti o meno in Italia e debbono detenere un qualsiasi titolo di possesso dell’immobile oggetto degli interventi di risparmio energetico.

Per quanto riguarda le persone fisiche sono ammessi alla detrazione anche:

  1. i titolari di un diritto reale sugli immobili
  2. i detentori degli immobili
  3. i famigliari conviventi e i conviventi more uxorio con i possessori/detentori degli immobili, ma solo in riferimento a quelli residenziali e non a quelli strumentali
  4. i condòmini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali

Possono inoltre accedere all'Ecobonus:

  1. gli Istituti autonomi per le case popolari, per interventi realizzati su immobili di loro proprietà o gestiti per conto dei Comuni adibiti ad edilizia residenziale pubblica 
  2. le cooperative di abitazione a proprietà indivisa per interventi realizzati su immobili di loro proprietà e assegnati in godimento ai propri soci
3- Cosa viene agevolato con l'Ecobonus?
Ecobonus quali lavori si possono detrarre

L'Ecobonus viene riconosciuto sulle spese effettuate per la realizzazione di opere che producono una riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento e un miglioramento termico dell’edificio.

I lavori sono agevolabili sia se eseguiti singolarmente in tempi diversi, sia se realizzati in contemporanea, per esempio nell'ambito di una ristrutturazione complessa, svolta anche a cavallo di più anni fiscali.

Gli interventi detraibili sono ben definiti e suddivisi in categorie. Ogni opera è soggetta a una specifica aliquota, un tetto di detrazione e una spesa massima agevolabile, così come indicati nella tabella sottostante.

InterventoaliquotaTetto detrazioneSpesa max agevolabile
Riqualificazione energetica di edifici esistenti 65% 100.000 euro 153.846,15 euro
Isolamento di coperture, solai e pavimenti 65% 60.000 euro 92.307,69 euro
Sostituzione infissi e sostituzione/integrazione vetri 50% 60.000 euro 120.000 euro
Installazione delle schermature solari elencate nell’allegato M del decreto legislativo n. 311/2006 50% 60.000 euro 120.000 euro
Installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda 65% 60.000 euro 92.307,69 euro
Sostituzione (anche parziale) di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaia a condensazione di classe A e contestuale installazione di valvole termostatiche a bassa inerzia termica (ove tecnicamente possibile) 50% 30.000 euro 60.000 euro
Sostituzione (anche parziale) di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaia a condensazione di classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti 65% 30.000 euro 46.153,84 euro
Sostituzione (anche parziale) di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di
generatori d'aria calda a condensazione
65% 30.000 euro 46.153,84 euro
Sostituzione (anche parziale) di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia 65% 30.000 euro 46.153,84 euro
Sostituzione (anche parziale) di impianti di climatizzazione invernale con generatori ibridi costituiti da una pompa di calore integrata con caldaia a condensazione 65% 30.000 euro 46.153,84 euro
Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con micro-cogeneratori 65% 100.000 euro 153.846,15 euro
Sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore 65% 30.000 euro 46.153,84 euro
Installazione di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse 50% 30.000 euro 60.000 euro
Dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative 65% nessun tetto nessun limite
Interventi di riqualificazione energetica di parti comuni condominiali che interessino più del 25% dell’involucro dell’edificio 70% nessun tetto 40.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio
Interventi di riqualificazione energetica di parti comuni condominiali che interessino più del 25% dell’involucro dell’edificio finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e che
conseguano almeno la “qualità media” di cui alle tabelle 3 e 4 dell’allegato 1 al DM 26/06/2015
75% nessun tetto 40.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio
Interventi di riqualificazione energetica di parti comuni condominiali che interessino più del 25% dell’involucro dell’edificio (agevolabili sia al 70% che al 75%) combinati a opere finalizzate alla riduzione del rischio sismico che comportino il passaggio a una classe di rischio inferiore 80% nessun tetto 136.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio
Interventi di riqualificazione energetica di parti comuni condominiali che interessino più del 25% dell’involucro dell’edificio (agevolabili sia al 70% che al 75%) combinati a opere finalizzate alla riduzione del rischio sismico che comportino il passaggio a due o più classi di rischio inferiore 85% nessun tetto 136.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio
4- Quali spese si possono detrarre con l'Ecobonus?
Ecobonus: quali sono i costi detraibili

Sono agevolabili con l'Ecobonus le seguenti spese:

  • l’acquisto e posa in opera di materiale isolante
  • l’acquisto e posa in opera di materiali ordinari, anche necessari alla realizzazione di ulteriori strutture murarie a ridosso di quelle preesistenti
  • l’acquisto e posa in opera di materiali e impianti che contribuiscano al miglioramento delle prestazioni energetiche dell'edificio
  • la demolizione e ricostruzione dell’elemento costruttivo
  • l’acquisto e posa in opera di nuove finestre comprensive di infissi
  • l’acquisto e posa in opera di componenti vetrati, con integrazioni e sostituzioni migliorative dei precedenti
  • l’acquisto e posa in opera di schermature solari (es. tende da esterno, persiane, scuri, frangisole, ecc.)
  • lo smontaggio e la dismissione dell’impianto di climatizzazione invernale esistente, parziale o totale
  • l’acquisto e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, delle opere idrauliche e murarie necessarie per la realizzazione a regola d’arte di impianti solari termici organicamente collegati alle utenze (anche in integrazione con impianti di riscaldamento) e/o per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e/o con pompe di calore ad alta efficienza o con impianti geotermici a bassa entalpia o con microcogeneratori
  • l'installazione di dispositivi domotici in grado di gestire in remoto (accendendoli, spegnendoli, programmandoli, monitorandone i consumi e il funzionamento) gli impianti di riscaldamento, condizionamento e acqua calda
  • l’acquisto e posa in opera di impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (es. caldaie a pellets o cippato)
  • tutte le opere murarie strettamente connesse agli interventi di risparmio energetico
  • le prestazioni professionali necessarie alla realizzazione degli interventi suddetti, comprensive della redazione delle perizie, delle asseverazioni e dell’Attestato di Prestazione Energetica (APE), qualora richiesto
  • tutte le spese connesse alle incombenze amministrative, quali gli oneri di urbanizzazione, le imposte di bollo, i diritti per le concessioni, le autorizzazioni e le comunicazioni di inizio lavori e le tasse per l’occupazione del suolo pubblico
5- Perché conviene l'Ecobonus?
Ecobonus: vantaggi

I vantaggi derivanti dagli interventi agevolati dall’Ecobonus sono sia di tipo ambientale che economico.

1. VANTAGGI AMBIENTALI

Tutti i lavori di risparmio energetico producono:

  1. la riduzione della dispersione e dei consumi termici dell’edificio, il che si traduce in un minore impatto ambientale e nella conseguente riduzione dell’inquinamento
  2. l’aumento della qualità dell’ambiente interno degli immobili, fattore che influenza le condizioni di salute, la produttività e il comfort degli stessi

2. VANTAGGI ECONOMICI

I costi di riqualificazione energetica sono superiori solo del 3% - 10% rispetto ai lavori eseguiti in maniera tradizionale, ma i benefici che se ne possono trarre sono decisamente più importanti:

  1. La possibilità di detrarre tra il 50% e il 75% della spesa sostenuta, già da sola copre (e di gran lunga!) il maggior costo dei lavori di riqualificazione
  2. L'importo delle bollette del gas e dell'energia elettrica diminuirà notevolmente. Effettuando interventi che comportino il salto anche di una sola classe energetica si avranno risparmi di fatto superiori al 25%.
  3. Molte Regioni, Comuni e persino le banche hanno predisposto finanziamenti ad hoc con tassi molto vantaggiosi per chi esegue opere che beneficiano dell'Ecobonus. Sarà pertanto più facile e conveniente usufruire di un prestito rispetto all’esecuzione di una ristrutturazione tradizionale.
  4. I miglioramenti ottenuti si tradurranno in requisiti di efficienza più elevati e, quindi, in una più alta classe energetica. Ne deriverà un incremento del valore commerciale dell'immobile, con picchi fino al 50% rispetto a quello iniziale.
  5. In ultimo, pur trattandosi di un beneficio meno tangibile per il portafoglio di chi eseguirà gli interventi, si faranno lavorare imprese edili e impiantistiche. Si darà così sostegno alla propria economia locale e, di conseguenza, alla propria comunità.
6- Cosa fare per accedere all'Ecobonus?
Ecobonus: come accedere

Per ottenere l'Ecobonus bisogna seguire con attenzione le direttive di legge previste:

  1. Effettuare i lavori che beneficiano della detrazione fiscale
  2. Saldare tutte le fatture attraverso i cosiddetti “bonifici parlanti” postali o bancari, anche via online-banking (i titolari di reddito d’impresa possono usare anche altri metodi tracciabili di pagamento)
  3. Far redigere da tecnici abilitati le asseverazioni dei lavori detraibili e l’APE (richiesta nei casi di riqualificazione globale ed isolamento termico)
  4. Inviare telematicamente entro 90 giorni dalla conclusione dei lavori le comunicazioni all’ENEA previste per gli interventi effettuati 
  5. Indicare gli importi detraibili nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno in cui sono state sostenute le spese
  6. Conservare tutta la documentazione inerente i lavori di risparmio energetico, che dovrà essere esibita in caso di eventuali verifiche fiscali (condotte dall'Agenzia delle Entate) e tecniche (svolte dall'ENEA): fatture, ricevute dei bonifici, asseverazioni, certificazioni di posa e prodotto, ricevute  e comunicazioni ENEA, eventuali avvisi o titoli di autorizzazione delle opere eseguite e delibere assembleari (solo nel caso di lavori condominiali)

La nostra soluzione per farti ottenere l'Ecobonus evitando i problemi

Ottenere Ecobonus

In 13 anni di consulenze specialistiche sui Bonus Casa abbiamo risolto casi che nessun contribuente potrebbe nemmeno immaginarsi...

Ebook Detrazioni Fiscali sulla Casa 2017

Questo ci ha fatto imparare tanto e ci ha permesso di mettere a punto il METODO "ECOBONUS FACILE" per aiutare i nostri clienti ad assicurarsi l’Ecobonus senza temere i controlli fiscali e tecnici (che non sono così infrequenti come si potrebbe credere).

I 3 step del METODO "ECOBONUS FACILE"

- Seleziona i 3 tab qui sotto per scoprire i dettagli di ciascuno step -

  • VERIFICA DELLA DOCUMENTAZIONE TECNICA E FISCALE

    La buona riuscita della richiesta dell’Ecobonus dipende soprattutto dalla correttezza della mole di documenti tecnici e fiscali connessi ai lavori di risparmio energetico:

    • Comunicazioni e richieste autorizzative verso gli enti preposti (Comuni, Province, Regioni, ecc.)
    • Documentazione catastale (planimetrie, visure, ecc.)
    • Elaborati grafici e progettuali (sezioni, prospetti, planimetrie, ecc.)
    • Relazioni e attestazioni (Legge 10, APE, allegato energetico, ecc.)
    • Schede tecniche e certificazioni di collaudo e di prodotto (prima accensione caldaie, requisiti di prestazione e trasmittanza di serramenti e isolanti, ecc.)
    • Fatture e bonifici

    Perciò la prima cosa che facciamo è raccogliere preso il cliente tutta la suddetta documentazione.
    Dopo di che gli specialisti dello Studio provvedono a:

    • Verificarne forma e completezza
    • Accertarne la compatibilità con le disposizioni tecniche previste dalle normative che regolano le detrazioni fiscali
    • Segnalare probabili difformità e mancanze
    • Indicare al cliente le procedure per la rettifica degli errori
    • Provvedere all’eventuale regolarizzazione delle difformità

    In questa fase ci accertiamo poi che il cliente possegga i requisiti individuali richiesti ai beneficiari dell’incentivo e, qualora non li possedesse, gli suggeriamo le possibili soluzioni.

  • REDAZIONE DELLE ASSEVERAZIONI E DELL'APE

    Una volta verificati requisiti e documentazione, qualora il cliente non ne sia già in possesso, passiamo alla preparazione delle perizie.

    Di fatto, per ciascun intervento detraibile, è previsto che l’asseverazione del tecnico certifichi determinate condizioni, secondo la seguente tabella.

    InterventoCOSA si asseveraaltre certificazioni
    Serramenti
    • Il valore di trasmittanza termica (Uw) dei nuovi infissi deve essere inferiore o uguale al valore limite riportato in tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010
    • Il valore di trasmittanza termica (Uw) degli infissi dismessi deve essere superiori a quello dei nuovi
    nessun altra certificazione
    Caldaie a condensazione con potenza termica utile≥ 100 kW
    • Adozione di un bruciatore di tipo modulante
    • Regolazione climatica agente direttamente sul bruciatore
    • Installazione di una pompa elettronica a giri variabili o sistemi assimilabili
    • Sistema di distribuzione messo a punto ed equilibrato in relazione alle portate
    nessun altra certificazione
    Pompe di calore
    • Le pompe di calore garantiscono un coefficiente di prestazione (COP/GUE) e un indice di efficienza energetica (EER - solo raffrescamento) almeno pari ai pertinenti valori minimi (ridotti del 5% in caso di presenza d'inverter) fissati nell'allegato I al DM 06.08.09
    • Nel caso di scaldacqua a pompa di calore è rispettata la condizione prevista dal punto 3, lettera c), dell'allegato 2 al D.lgs. 28/2011 (COP >2,6)
    nessun altra certificazione
    Generatori a biomassa
    • Rendimento utile nominale minimo non inferiore all’85%
    • Presenza della certificazione ambientale di cui al D.M. 07/11/2017 n. 186
    • Rispetto delle normative locali per il generatore e per la biomassa
    • Conformità alle norme UNI EN ISO 17225-2 per il pellet, UNI EN ISO 17225-4 per il cippato e UNI EN ISO 17225-5 per la legna
    nessun altra certificazione
    Sistemi ibridi (condensazione + pompa di calore) con potenza termica utile≥ 100
    • Il rapporto tra la potenza termica utile nominale della pompa di calore e quella della caldaia è ≤ 0,5
    • Il COP della pompa di calore è almeno pari ai valori minimi fissati nell’allegato I al D.M. 06.08.09
    • La caldaia ha rendimento termico utile ≥ 93 + 2 log(Pn) a carico pari al 100% della potenza termica utile nominale
    nessun altra certificazione
    Impianti solari termici
    • I panelli solari e I bollitori I sono garantiti per almeno cinque anni
    • Gli accessori e I componenti elettrici ed elettronici sono garantiti almeno due anni
    • Presenza della certificazione solar keymark
    • I pannelli solari sono certificati secondo le norme UNI EN 12975 o UNI EN 12976
    nessun altra certificazione
    Isolamenti
    • I valori di trasmittanza termica finali (U) sono inferiori o uguali ai valori riportati nella tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010
    • Relazione tecnica di cui all’art. 8 comma 1 del D.lgs. 192/05 e s.m.i. o provvedimento regionale equivalente
    • Attestato di Prestazione Energetica (APE)
    Riqualificazione energetica globale
    • L’indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale non supera i valori limite definiti nell’Allegato A del D.M. 11/03/08
    • Relazione tecnica di cui all’art. 8 comma 1 del D.lgs. 192/05 e s.m.i. o provvedimento regionale equivalente
    • Attestato di Prestazione Energetica (APE)
    Buidlng automation
    • Sono mostrati attraverso canali multimediali i consumi energetici, fornendo periodicamente i dati
    • Sono mostrate le condizioni di funzionamento e la temperatura di regolazione degli impianti
    • Sono consentiti accensione, spegnimento e programmazione settimanale degli impianti da remoto
    nessun altra certificazione
    Microcogeneratori
    • Si è raggiunto un risparmio di energia primaria (PES), come definito all'allegato III del decreto del Ministro dello sviluppo economico 4 agosto 2011, pari almeno al 20%
    • Il sistema di distribuzione è equilibrato in relazione alle portate (impianti > 100 kW)
    nessun altra certificazione
     
     
     
     
  • COMPILAZIONE E SPEDIZIONE DELLA COMUNICAZIONE ENEA + MONITORAGGIO DELLA PRATICA

    La terza fase del nostro servizio consiste nella redazione e trasmissione telematica delle comunicazioni ENEA.

    Oltre ai dati inerenti il beneficiario e l’immobile che abbiamo raccolto e verificato durante il primo step, provvediamo al calcolo del risparmio energetico ottenuto a seguito degli interventi che, in alcune circostanze, è richiesto per il completamento degli allegati ENEA.

    Prima dell’invio telematico, sottoponiamo la pratica ENEA in versione bozza al cliente, in modo che possa verificare la correttezza dei dati inseriti.
    Ricevuto il suo ok, effettuiamo la spedizione al portale e consegniamo al cliente copia degli allegati completi di CPID (codice univoco di protocollo della pratica) e relative ricevute ENEA.

    Il nostro lavoro non termina qui. Infatti:

    • restiamo a disposizione del cliente per eventuali modifiche delle comunicazioni, possibili solitamente entro il 30 settembre dell’anno della presentazione della dichiarazione dei redditi cui i lavori detraibili fanno riferimento
    • ci rendiamo disponibili al monitoraggio post-invio della pratica, affiancando il cliente in caso di richieste e/o ispezioni degli enti competenti.

Cosa pensa chi ha provato il nostro metodo

Recensione Cerutti

Abbiamo consultato il signor Fabio Fusano perché necessitavamo di un consulente che fosse esperto in materia di detrazioni fiscali.
Abbiamo incontrato una persona competente e disponibile, checi ha seguiti passo passo nella compilazione di tutti i documenti.
Attento alle nostre esigenze, ha saputo guidarci nelle scelte, in modo da poter poi detrarre quello che ci spettava per legge.
Lo consiglierei perché, oltre a suggerire il modo migliore per raccogliere le fatture, è stato anche dietro alle varie aziende che lavoravano alle nostre dipendenze, per fare compilare i documenti in modo consono alla legge.
È anche molto preciso nel ricordare le scadenze.

- Alessandro CERUTTI -

Recensione Pedone

Ringrazio Fabio ed associati per la celerità di risoluzione della pratica Enea: nonostante i problemi nella documentazione ed i tempi ristretti, tutto è stato fatto in maniera professionale con attenzione alle regole ed in un clima di fiducia.
Non sono mancati consigli e chiarimenti ai miei quesiti relativi alle normative.
Dal punto di vista economico la parcella è stata conveniente rispetto alle prestazioni eseguite e concorrenziale ad altri preventivi.

- Stefano PEDONE -

Recensione Ghedin

Dopo aver fatto qualche ricerca in internet mi sono rivolto allo Studio Biz Consulting per avere chiarimenti su:
- Detrazione Fiscale su impianti di Video sorveglianza;
- Detrazione al 65% sulle Caldaie a Condensazione.
Ho subito ricevuto assistenza dal Consulente Fabio Fusano che con precisione e professionalità ha risposto a tutte le mie domande e dubbi.
Vista la grande competenza e velocità di risposta, consiglierei questo Studio ad un amico senza pensarci su due volte.

- Marino GHEDIN -

PRENOTA OGGI E RISPARMIA 4OO EURO

Ottenere Ecobonus

La verifica preliminare dei documenti tecnici e fiscali è un passaggio indispensabile per ottenere l’Ecobonus senza problemi

Inviare la comunicazione all’ENEA è solo la punta dell’iceberg ed è molto pericoloso spedirla senza prima avere la certezza che tutta la documentazione da mostrare in caso d’ispezioni sia completa e non contenga errori.

Il geometra, l’architetto o l’ingegnere che stanno seguendo i tuoi lavori hanno di sicuro le dovute competenze tecniche. Ma in campo fiscale ne hanno altrettante? La risposta è no, te lo posso assicurare.

Per cui devi rivolgerti anche a un bravo commercialista (o CAF) che colmi questa mancanza. Ma non è tutto…

Già, perché i vari professionisti non possono lavorare in modo indipendente, ma devono scambiarsi informazioni se non vuoi mettere a repentaglio le tue detrazioni.

La normativa sul bonus riqualificazione energetica, infatti, si basa sulla stretta correlazione tra specifiche disposizioni tecniche e tributarie, a loro volta dipendenti da decine di leggi e decreti preesistenti. Ed è impossibile che un solo professionista possa conoscerle tutte.

Perciò metti in conto almeno due parcelle: quella del tecnico e quella del fiscalista.

Se sei fortunato te la puoi cavare con circa 400 euro.

Oltre questo devi sperare che si parlino e, dato che sarà molto facile che non lo facciano, rassegnati ad impiegare un bel po' del tuo tempo libero facendo da tramite fra loro.

Qui spunta un altro problema: se non hai conoscenze in materia, rischi di farti sfuggire qualche importante passaggio di informazioni e fare peggio che meglio.

Vale davvero la pena spendere il tuo tempo e altri soldi e non avere comunque la sicurezza che tutto fili liscio?

Prenota oggi il nostro servizio di verifica documentale: non butterai via denaro e non dovrai correre da uno studio all’altro

VALORE = 400 EURO

IN PROMO = 0 EURO

Abbiamo deciso di offrire in OMAGGIO per un periodo limitato di tempo il nostro servizio di verifica preliminare.

Prenotandolo oggi ti assicurerai il supporto del nostro staff di tecnici e fiscalisti, i quali:

  1. controlleranno la tua documentazione
  2. ti avviseranno di eventuali difformità
  3. ti prepareranno un’offerta personalizzata per la gestione completa e sicura della tua pratica ENEA

Insomma, ci pagherai solo se deciderai di acquistare il pacchetto "ECOBONUS FACILE".

In caso contrario, comunque, risparmierai 400 euro di parcelle e tanto tempo libero.

NESSUN RISCHIO E COSTO ZERO
Cosa puoi chiedere di meglio?

Quindi non perdere altro tempo, perché alla scadenza della promo non manca molto…

VALORE = 400 EURO

IN PROMO = 0 EURO

Recensione Terreno

Sono un architetto e non conto più il numero di cavilli e gineprai dal quale Fabio ha tirato fuori il sottoscritto e i miei clienti.
Credere di poter fare sempre tutto da soli è scorretto, bisogna sapersi affidare alle persone giuste e competenti e Fabio lo è.
Conosce a fondo la materia e le sue corrette interpretazioni.
Grazie!

- Andrea TERRENO - 

Recensione Bricco

Sono molto soddisfatta della consulenza ottenuta.
Avevo necessità di produrre la documentazione per le agevolazioni fiscali in materia di risparmio energetico avendo sostituito i serramenti della mia abitazione e la Biz Consulting, nella persona del Sig.  Fusano, si è dimostrata pienamente all'altezza per cortesia, disponibilità, efficienza, professionalità, chiarezza e precisione, anche nella risoluzione di problematiche dovute a mia disattenzione.
La consiglio vivamente!!!

- Elena BRICCO -

Recensione La Russa

Professionisti seri, preparati e competenti.
Li consiglio vivamente per l'accuratezza e la precisione nell'operare.
Ringrazio particolarmente Fabio Fusano per la massima disponibilità, cortesia e serietà.
Ottimo!

- Vincenzo LA RUSSA -

MailTelefono0119005758

Studio Biz Consulting 
Via Tiepolo 2 – 10045 Piossasco (TO)
R.E.A. n° 1038348 - P.IVA 09261880018

© 2006 - 2019

Biz Consulting - Bonus Casa Facili